Certificates: cosa sono e come funzionano? Guida agli strumenti finanziari

Certificates: cosa sono e come funzionano? Guida agli strumenti finanziari
- Scritto da: Federica - Capire la finanza - Finanza

Si parla sempre più spesso di Certificates (anche detti Certificati d’investimento), ma cosa sono? E come funzionano? Ecco una breve guida per capirlo

Cosa sono i Certificates? E come funzionano?
Volendo dare una prima definizione di Certificates possiamo dire che sono strumenti finanziari derivati cartolarizzati che le banche utilizzano per aumentare la loro capacità di produrre reddito.

Andiamo a specificare nel dettaglio cosa significano i vari termini della definizione: si è detto che i Certificates sono strumenti finanziari derivati (anche detti semplicemente derivati) ossia dei titoli i cui prezzi siano basati sul valore di mercato di un altro strumento finanziario, detto sottostante.

Inoltre, i Certificates vengono definiti “cartolarizzati”, questo significa che sono prodotti tramite quel processo per cui una società (solitamente una banca) cede attività o passività, beni e/o debiti di privati o di crediti attraverso l’emissione di titoli obbligazionari in cui questi vengono trasformati, per poi collocarli presso il pubblico.

Dopo aver dato una prima definizione, è bene approfondire la questione spiegando anche nel dettaglio come funzionano e i vantaggi e gli svantaggi di questo strumento.

Certificates: cosa sono?

I Certificates, dunque, sono degli strumenti d’investimento emessi e garantiti da un Market Maker che possono essere negoziati sul SeDex di Borsa Italiana, ma anche su altri mercati regolamentati (come EUROTLX).

Questi strumenti hanno un’ampia varietà di profili di rischio/rendimento e per questo motivo possono rispondere ad esigenze di investimento diverso.

A differenza dei fondi comuni, questi sono strumenti a gestione passiva, il che vuol dire che replicano esattamente il sottostante e prevede un’assenza di commissioni di gestione.

Allo stesso tempo, però, non danno diritto ai dividendi distribuiti dal sottostante: questo perché la società che li ha emessi utilizzerà i dividendi per acquistare opzioni accessorie.

Nonostante ciò, nel corso degli anni questo strumento di investimento è diventato più complesso e ha in alcuni casi anche la loro natura passiva è stata stravolta.

Certificates: come funzionano?

I Certificates, dunque, possono funzionare in due modi diversi, in base al fatto che abbiano l’effetto leva (detti anche Investment Certificates) oppure siano senza effetto leva.

Questa distinzione influenza molto il funzionamento di questi strumenti finanziari che diventano più o meno complicati in base alle opzioni aggiuntive previste.

Certificates senza effetto leva

Tra i primi Certificates senza effetto leva ci sono sono quelli “Plain vanilla”, ossia i più semplici che ci siano e non fanno altro che replicare l’andamento del sottostante, eliminando anche il rischio di cambio perché copiano l’indice in valuta locale.

Nella categoria di quelli con leva, ci sono anche quei Ceritificates, ossia permettono di mettere in atto strategie di investimento più complesso, attraverso opzioni a carattere accessorio. Quest’ultimi presentano delle clausole particolari, dette “esotiche”.

I Certificates con leva hanno un orizzonte temporale di medio/lungo termine e dal 2004 la Borsa Italiana li distingue in classe A - la prima categoria descritta che è a capitale non protetto - e classe B, la seconda categoria che fra le opzioni accessorie prevede garanzia del capitale, bonus, guadagno in entrambe le direzioni, partecipazioni in leva.

Come abbiamo detto, i primi sono a capitale non protetto e comprendono Benchmark, Discount e Outperformance.

I secondi possono essere a capitale protetto o a capitale condizionatamente protetto.

Prima di spiegare la differenza fra questi due tipi di capitale, dobbiamo introdurre il concetto di barriera, che caratterizza solo la seconda categoria di certificates esposta.

La barriera consiste in un limite oltre il quale non è garantito il capitale a scadenza: il che significa che quando viene violata la barriera, il certificates diventa un semplice Benchmark e segue l’andamento del sottostante.

In questo modo non si ottiene il rimborso del prezzo nominale maggiorato di una percentuale minima data dal bonus stabilito.

I Certificates a capitale condizionatamente protetto, dunque, offrono una garanzia parziale del capitale condizionata dal fatto di non raggiungere i livelli barriera stabiliti all’emissione.

Emessi con tagli pari a 100 o 1000 euro, tra di essi troviamo Airbag, Bonus, Cash Collect, Express, Outperformance Condizionatamente Protetti e Twin Win.

Infine, i Certificates a capitale protetto offrono la possibilità di investire in attività finanziarie, garantendo la tutela del capitale investito, se sottoscritti in fase di collocamento e detenuti fino a scadenza.

Anche questi vengono emessi con taglio di 100 euro o 1000 euro e si dividono in Digitali, Express protection, Butterfly e Double win.

Certificates con effetto leva (Leverage Certificates)

I Certificates con leva, detti anche Leverage Certificates, sono quelli che offrono un’esposizione più che proporzionale alle variazioni di prezzo del sottostante e fanno sì che si possa beneficiare di rialzi oppure di ribassi di questo.

Questi tipi di Certificates si dividono in bull e bear: i primi consentono all’investitore di assumere una posizione rialzista rispetto al sottostante, i secondi una posizione ribassista.

Entrambi sono caratterizzati da un livello di stop loss (nel primo caso posto al di sopra o allo stesso livello dello strike price, nel secondo posto al di sotto o allo stesso livello di esso) al raggiungimento del quale lo strumento finanziario si estingue in anticipo.

Questi tipi di Certificates hanno una logica di breve periodo e comprendono Minifutures e Turbo.

Proprio per il fatto di essere proiettati sul breve periodo, i Certificates con effetto leva si adattano meglio ad investitori esperti, mentre per coloro che non hanno ancora strumenti tecnico finanziari adeguati sono più indicati i Certificates senza effetto leva.