Cos’è la finanza? Significato e come funziona il mercato finanziario

- Scritto da: Federica - Finanza - Capire la finanza

Cos’è la finanza? Ecco una guida pratica sulle cose da sapere sulla finanza e come funzionano i mercati finanziari.

Cos’è la finanza? Siamo difronte ad una materia molto ampia, che comprende meccanismi e competenze specifiche. Non è impossibile, però, capire cos’è la finanza e come funziona.
Certo, non è semplice operare sui mercati finanziari, ma capire cos’è la finanza è possibile e questa guida scioglierà ogni dubbio.

In molti, probabilmente, vi sarete chiesti cos’è la finanza soprattutto per capire cosa ci sia veramente dietro il funzionamento della finanza e dei mercati di cui parlano i telegiornali e le testate giornalistiche.
Vi proveremo a spiegare cos’è, di cosa si occupa la Finanza e come funzionano alcuni degli attori principali della finanza: i mercati finanziari.

Ecco a voi una guida pratica e veloce per capire cos’è la finanza, qual è il significato del termine, cosa indica e come funzionano i mercati finanziari.

Che cos’è la finanza?

La finanza è una disciplina economica che si occupa di studiare i processi e le scelte di investimento e finanziamento. Un investimento è l’attività finanziaria di un soggetto economico (investitore) volta all’incremento di capitali e a creare o acquisire nuove risorse da utilizzare nel processo produttivo per ottenere un profitto.
Il finanziamento, invece, consiste nella cessione di una somma di denaro con il vincolo di una restituzione di un capitale dello stesso valore o di valore maggiore.

Ciò che, però, studia la finanza è l’aspetto relativo all’ambito tecnico di questi processi, ossia a quell’ambito che concerne pricing (il prezzo), l’hedging (copertura del rischio) e le valutazioni.

Con il termine hedging, in particolare, si intendono tutte quelle strategie che servono a tutelare un determinato investimento dai rischi che possono derivare da imprevisti di vario genere, come la fluttuazione delle valute o dei prezzi.

Le valutazioni, invece, sono relative all’analisi degli investimenti, ossia alle attività di pianificazione economica e finanziaria il cui scopo è verificare l’impatto in termini di redditività di un determinato progetto d’investimento su un soggetto economico.

L’interesse della finanza è soprattutto per gli strumenti finanziari e per i mercati all’interno dei quali essi vengono scambiati (mercati finanziari, appunto).

Gli strumenti finanziari sono una particolare categoria di prodotti finanziari considerati mezzi d’investimento e attraverso i quali avvengono scambi di flussi di denaro tra individui, imprese e Stati.

Come abbiamo già detto, però, la finanza si interessa anche ai mercati finanziari, i luoghi in cui questi scambi di flussi avvengono.
Ma come funziona un mercato finanziario? La risposta è più semplice di quanto si potrebbe pensare. Vediamolo insieme.

Come funziona il mercato finanziario

Il mercato finanziario, come abbiamo detto, è il luogo in cui avvengono gli scambi degli strumenti finanziari.
Ogni mercato finanziario ha delle regole precise sulle modalità di ammissione di strumenti finanziari ed operatori.
Esso, inoltre, è caratterizzato da un’attività di supervisione che di norma viene effettuata dalla società che organizza il mercato, coadiuvata da un’autorità di controllo a cui la prima segnala eventuali irregolarità.
Ogni mercato finanziario ha una struttura che costituisce la sua cornice organizzativa.

Volendo semplificare, possiamo immaginare un mercato finanziario come un mercato vero e proprio in cui, però, spariscono beni e monete per diventare virtuali.
In passato esisteva una borsa (e dunque un mercato finanziario) per ogni categoria di beni o prodotti. Con il progredire dell’economia si è deciso di raccogliere tutti questi mercati in un unico mercato in cui, però, non sono più presenti beni materiali, ma rimane la possibilità di acquistarli in senso lato.

In particolare, in base alla natura degli strumenti finanziari scambiati, è possibile distinguere tra più tipi di mercati finanziari. Ad esempio, nel caso della vendita di titoli azionari (una quota di una società quotata in borsa, quindi di una società per azioni) si parla di Borsa, mentre il mercato delle valute monetarie si chiama Forex e il mercato obbligazionario è quello dei bond.

Nei mercati finanziari, quindi, avviene l’incontro tra gli investitori e soggetti economici che hanno necessità di risorse. A fare da mediatori fra le due parti, assicurando un rapporto corretto e serio e tutelando le transazioni, ci sono gli intermediari finanziari, che si occupano di informare gli investitori relativamente ai soggetti verso cui stanno per destinare le loro risorse.

Finanza e mercati: cos’è la Borsa?

La Borsa o mercato azionario è il mercato in cui vengono negoziati i titoli azionari, ossia le quote delle società per azioni. Esso si divide in mercato primario e in mercato secondario. Nel primo vengono scambiati i nuovi titoli azionari emessi, nel secondo quelli già in circolazione.

In Italia il mercato azionario è l’MTA (Mercato Telematico Azionario) che costituisce una parte della Borsa italiana, non la totalità.
La Borsa, infatti, è divisa in vari mercati in base al tipo di strumenti finanziari negoziati.

  • L’MTA è il mercato in cui si negoziano i titoli azionari;
  • il SEDEX in cui si scambiano certificates e covered warrant;
  • l’After hours, il mercato telematico in cui si può negoziare dopo la chiusura della Borsa, però solo per gli strumenti finanziari del SEDEX e dell’MTA;
  • il MOT, in cui si scambiano obbligazioni, eurobbligazioni, titoli di Stato e ABS;
  • l’ETFplus in cui si negoziano quote o azioni di OICR;
  • l’IDEM, mercato degli strumenti derivati.