Criptovalute: cosa sono, come funzionano e come investire

Criptovalute: cosa sono, come funzionano e come investire
- Scritto da: Federica - Capire la finanza - Finanza - Trading

Cosa sono le criptovalute? Quello delle criptomonete è un mercato in continua crescita: ecco come funzionano, quali sono e come investire

Le criptovalute sono da alcuni anni fra le protagoniste del mondo della finanza e sembrano anche essere destinate a diventare la modalità di pagamento del futuro, ma cosa sono esattamente?

Il mercato delle criptovalute cresce rapidamente ed è sempre più alto il numero di coloro che decidono di investire su di esse. Per questo motivo è importante conoscere quali sono, come funzionano e come investire.

Tra le criptovalute più conosciute (e anche più importanti) ci sono - ad esempio - i Bitcoin, il cui valore ha acquisiti un grande peso negli ultimi anni, in particolare nel 2017.

Oltre ai Bitcoin, però, esiste una lista abbastanza lunga di criptovalute che - pur essendo diverse - condividono un meccanismo di funzionamento di base.

Criptovalute: cosa sono e come funzionano

Le criptovalute sono delle valute elettroniche che presentano delle caratteristiche peculiari, tra cui il venir scambiate attraverso la crittografia, che viene utilizzata per rendere sicure le transazioni e creare nuova valuta.

Volendo trovare una definizione tecnica precisa, possono essere definite come degli asset digitali crittografati che vengono utilizzati per gli scambi.

Le criptovalute hanno delle caratteristiche ben precise che le rendono molto differenti dalla valuta reale.

Prima di tutto non c’è un sistema di emissione centralizzato o una banca che “stampi” le criptovalute oppure ne controlli il flusso.

Benché non abbiano padrone e non ci sia alcun organo di emissione, dunque, le criptovalute possono essere usate per effettuare i pagamenti come delle vere e proprie valute reali.

Le criptovalute prevede un numero limitato di moneta che può essere prodotta e la grande peculiarità è che ad esse non esiste una corrispettiva valuta reale, ma si opera solamente sul piano virtuale, benché permettano di fare acquisti e pagamenti nel mercato reale.

Nonostante ciò, le criptovalute possono garantire un’ampia sicurezza nelle transazioni attraverso la blockchain, un database distribuito tra i nodi della rete che traccia le transazioni.

I trasferimenti di criptovalute, dunque, avvengono senza alcun controllo da parte di autorità di controllo e sono definite cambio di proprietà: per questo motivo, una volta avvenuta la transazione non c’è modo di riappropriarsi della valuta trasferita.

Il funzionamento degli scambi di criptovalute riesce a garantire una sicurezza e questo proprio grazie al loro funzionamento: le transazioni, infatti, vengono trasmesse ai nodi più vicini della rete che li propagano ad altri nodi, ma i nodi onesti rifiutano le transazioni non valide o fraudolente.

La transazione, dunque, viene trasmessa a tutti i nodi, ma sarà effettiva solo nel momento in cui verrà confermata: a quel punto avviene il trasferimento di criptovaluta e lo scambio entra nel registro delle transazioni.

A confermare la transazione ci pensano i miner, i quali mettono a disposizione della rete la potenza di calcolo del loro computer che serve proprio per gestire la rete di criptovalute e confermare gli scambi.

Quando si opera con le criptvalute, però, bisogna prestare una certa attenzione, sia per le caratteristiche già elencate, sia per il fatto che gli scambi garantiscono un alto livello di anonimato tra gli utenti.

Criptovalute: come investire?

La prima cosa da fare per investire con le criptovalute è creare un portafoglio elettronico chiamato wallet, il quale genera a sua volta crea un indirizzo, che può essere considerato una specie di IBAN su cui fare i trasferimenti monetari.

Ad ogni wallet può essere associato più di un indirizzo, mentre agli utenti è associata una chiave privata che serve per identificarli e che permette solo al possessore di operare con le criptovalute collegate a tale chiave.

La chiave privata costituisce una forma di sicurezza in più, ma è anche indispensabile per fare trading con le criptovalute.

Le criptovalute possono essere acquistate in luoghi detti exchange, dove si possono comprare e vendere criptovalute differenti, ma anche scambiarle.

Una volta creato il portafoglio online di criptovalute si può cominciare ad utilizzarle: si può decidere di fare trading - investimenti che servono a guadagnare sulle oscillazioni del valore delle varie criptovalute - oppure di utilizzarle come semplice mezzo di pagamento.

Esistono migliaia di criptovalute, ma alcune di esse rappresentano un investimento migliore (e sicuro) rispetto alle altre. Le riportiamo di seguito.

Lista delle criptovalute:

  • Bitcoin
  • Bitcoin Cash
  • Ethereum
  • Ethereum Classic
  • Litecoin
  • Dash
  • NEM
  • Ripple
  • Monero