Penny Stock: cosa sono, come funzionano e come investire

Penny Stock: cosa sono, come funzionano e come investire
- Scritto da: Federica - Finanza - Capire la finanza - Mercato azionario

Si sente sempre più parlare di Penny Stock (o Penny Stocks), ma cosa sono? Definizione, come funzionano e come investire in questo strumento finanziario.

Negli ultimi anni si è parlato sempre di più di Penny Stock (o anche Penny Stocks, al plurale), che rappresentano un’importante novità nel mercato azionario italiano. Ma cosa sono le Penny Stock?

Per capire bene questo strumento finanziario, non è sufficiente conoscere la definizione di Penny Stock, ma è necessario anche sapere come funzionano e come investire in esse, oltre che quali sono gli svantaggi e i vantaggi dell’investimento. Vediamolo.

Penny Stock: cosa sono e definizione

La Penny Stock è una particolare tipologia di azioni che ha delle caratteristiche ben precise.

Volendo fornire una definizione di Penny Stocks possiamo dire che sono delle azioni che hanno un prezzo molto basso, ossia - come anticipa il nome - costano solo pochi centesimi o, al massimo, qualche dollaro o euro.

In sostanza le Penny Stocks sono delle azioni comuni di piccole aziende che sono quotate sul mercato ad un prezzo molto basso: per questo motivo vengono chiamate anche Cent Stocks.

Negli USA, la SEC ha dato una definizione convenzionale di Penny Stock, stabilendo che è un titolo che viene scambiato ad un valore inferiore ai 5 dollari per azione, che non è necessariamente presente nei listini azionari della borsa nazionale e che non soddisfa alcuni criteri specifici, mentre nel Regno Unito vengono definite tali le azioni che hanno prezzi al di sotto di una sterlina.

Nonostante il prezzo molto basso, le Penny Stock offrono un margine di profitto che può essere immenso, anche se questo tipo di azioni presentano un rischio e una volatilità del prezzo maggiori.

Penny Stock: come funzionano e come investire

Come abbiamo detto, le Penny Stock non devono essere necessariamente presenti nei listini azionarie ciò comporta che non devono essere obbligatoriamente regolate in borsa.

Questo, in alcuni casi, costituisce un problema perché le Penny Stocks non sono sottoposte a nessun controllo da parte di organi competenti e non vengono regolamentate in base alla norme di sicurezza.

Tutto ciò rende l’acquisto delle Penny Stocks pericoloso, anche perché i broker di trading che non sono regolati CONSOB.

Per questi motivi e per altri (che vedremo approfonditamente più avanti) bisogna sapere bene come investire nelle Penny Stocks, visto che questa può essere un’operazione finanziaria molto pericolosa.

Prima di investire nelle Penny Stocks, dunque, è bene capire i rischi a cui si va incontro: oltre all’assenza di regolamentazione e la mancanza di controllo, questo tipo di azioni hanno una liquidità molto bassa quindi potrebbero essere facili da comprare, ma non da vendere.

Il secondo passo da fare è quello di aprire un conto di trading presso un intermediario per avere un controllo diretto sul mercato ed ottenere tutte le informazioni di cui si ha bisogno (grafici, storico prezzi, etc.).

Successivamente è bene studiare e controllare lo stato delle Penny Stocks: questo perché gli esperti sostengono che ci siano delle condizioni ben precise che permettono a queste azioni di avere un prezzo basso.

Bisogna assicurarsi, dunque, che gli scambi avvengano all’interno del mercato regolare e non fuori mercato. Inoltre investire in azioni che hanno un buon prezzo, ma che crollano è una buona idea; non lo è investire in azioni di aziende vicine alla bancarotta.

Oltre a ciò, è necessario fare un’analisi tecnica delle Penny Stocks cercando di considerare solo gli indicatori tecnici.

Non è una buona idea, infatti, fidarsi di tutto quello che dice la dirigenza dell’azienda ed è necessario capire se un’azione ha una crescita di lungo periodo per delle buone strategie commerciali o a causa di campagne pubblicitarie ben riuscite.

Inoltre è bene avere una strategia e una gestione del denaro (Money Management) che è sempre un buon strumento per avere più possibilità di successo.

Infine è necessario scegliere i mercati migliori, optando per quei titoli che hanno dei volumi di scambio superiori alla media e che possano assicurare una liquidità sufficiente a garantire compravendite veloci. Inoltre è bene comprare titoli con un prezzo di almeno 50 centesimi, mentre bisognerebbe evitare quelli al di sotto di questo valore.

Ci sono, poi, alcuni trucchi da seguire per investire nelle Penny Stock in modo redditizio, suggeriti dal guru Timothy Sykes.

Prima di tutto non è consigliabile fare short sell, ossia vendere allo scoperto i titoli sperando di avere un profitto alto nel momento del crollo.

Le Penny Stock sono strumenti per coloro che vogliono fare degli investimenti a breve termine, avendo come obiettivo un piccolo profitto, senza voler puntare su guadagni troppo alti.

Un altro passo da fare è quello di scegliere delle azioni che abbiano una liquidità alta, in modo che sia più semplice venderli. Inoltre se un titolo è in rialzo da diversi mesi grazie ad un aumento del proprio business e supera i 250k scambi è un titolo che va acquistato.

Infine, una regola di base è che non va mai comprato o venduto più del 10% del volume giornaliero di un titolo.

Penny Stock: vantaggi dell’investimento

Investire in Penny Stock può essere molto conveniente soprattutto per il loro prezzo molto basso e per il potenziale remunerativo alto.

Per riuscirci, però, è necessario avere delle buone conoscenze di finanza e sapersi muovere nei mercati azionari.

I vantaggi di questo investimento sono interessanti nel momento in cui si punta ad un profitto di breve termine anche abbastanza elevato.

Le Penny Stocks, dunque, sono degli ottimi investimenti per chi agisce in una prospettiva di medio-lungo periodo, ma presentano anche diversi rischi che vendiamo di seguito.

Penny Stock: rischi e svantaggi dell’investimento

La mancanza di controllo e regolamentazione, come abbiamo già anticipato, fa sì che questo tipo di investimento sia ad alto rischio, che può anche far incappare in truffe.

Le Penny Stock, infatti, sono utilizzate dai truffatori per ottenere guadagni facili, investendo in un dato titolo azionario, creando aspettativa e trovando altri investitori che possano acquistare i titoli per far salire il valore, per poi liberarsene (il fenomeno è conosciuto con il nome di pump and dump).

Un altro rischio è la poca liquidità di queste azioni che permette di acquistare con facilità, ma che può costituire un problema nel momento della vendita, mettendo nella situazione di non trovare alcun compratore per il titolo azionario.

A questo punto si può decidere di aspettare o di abbassare il prezzo, ma queste sono due operazioni deleterie: la prima perché aumenterebbe il rischio di finire in un meccanisco di pump and dump che potrebbe determinare la perdita di tutto il capitale in pochissimo tempo; la seconda perché c’è una svalutazione del titolo con una perdita da parte dell’investitore.

Il modo migliore per investire in questo tipo di azioni, dunque, è mettersi nelle mani di un intermediario esperto e capace, in modo da usufruire solo dei vantaggi ed evitare i rischi.